A beneficiare del bonus casa 110 % saranno le persone fisiche al di fuori di ogni attività d’impresa o professionale. Gli interventi potranno essere effettuati su condomini, nonché, sulle singole unità immobiliari adibite ad abitazione principale, dagli Istituti autonomi case popolari (IACP) nonché dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti istituti.

Non sarà quindi possibile beneficiare del bonus per interventi sulle seconde case a meno che queste non facciano parte di un condominio in cui si stanno effettuando interventi generali a beneficio di tutta la struttura condominiale.

Ingegnere, Architetto, Geometra, Avvocato

A beneficiare del bonus saranno le persone fisiche al di fuori di ogni attività d’impresa o professionale. Gli interventi potranno essere effettuati su condomini, nonché, sulle singole unità immobiliari adibite ad abitazione principale, dagli Istituti autonomi case popolari (IACP) nonché dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti istituti.

Non sarà quindi possibile beneficiare del bonus per interventi sulle seconde case a meno che queste non facciano parte di un condominio in cui si stanno effettuando interventi generali a beneficio di tutta la struttura condominiale.

Le date importanti

Sarà possibile usufruire delle agevolazioni previste dal Bonus Casa 110 % per le spese sostenute dal 1 Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021.

Quali interventi è possibile realizzare con il bonus 110%?

Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 60.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio;

donna-assistenza-online-e-telefonica-pratiche-casa-pratichecasa

Condomini e bonus casa 110%

-Per i Condomini interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo ovvero con impianti di microcogenerazione. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito;

Ingegnere, Architetto, Geometra, Avvocato

Abitazioni unifamiliari e bonus casa 110%

-Per gli Edifici Unifamiliari interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo ovvero con impianti di microcogenerazione. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30.000 ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito;

Edifici a rischio sismico

-Per gli Edifici a rischio sismico ubicati nelle zone sismiche 1-2-3 interventi antisismici congiuntamente alla stipula di copertura assicurativa anticalamità.

Sono quindi molteplici gli interventi realizzabili per il miglioramento dell’efficienza energetica dei nostri edifici. Tali interventi devono garantire l’aumento di almeno due classi di prestazione energetica dell’edificio o il conseguimento della classe più alta. Ricordiamo che all’interno delle opere, congiuntamente agli interventi sopracitati,  possono essere inseriti anche altri tipi di interventi volti a migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, come ad esempio l’installazione di pannelli fotovoltaici (detraibili fino a euro 48 mila) e la sostituzione degli infissi esistenti con infissi a taglio termico. Inoltre congiuntamente agli interventi sopracitati è possibile ottenere le detrazioni anche per l’installazione di colonnine di ricarica veicoli elettrici.

visure-e-documenti-online-corsivo-pratiche-casa-pratichecasa