Trovare ingegneri, architetti o geometri, che possano accorrere in nostro aiuto non è sempre facile. Non preoccupatevi però: cercheremo con questo articolo di dare una risposta ad ogni dubbio.

Siete riusciti ad individuare un tecnico dell’edilizia che faccia al caso vostro? Non lasciatevi abbindolare, verificate sempre di avere a che fare con un professionista qualificato

Primo step, come e dove ricercare

Al giorno d’oggi non è difficile trovare quel che si cerca direttamente in rete. Abbandonati gli annunci sui giornali e gli elenchi telefonici, basta ricorrere a Google. Digitando “i migliori ingegneri a Palermo“, per esempio, vi verrà fornita una lunga lista di tecnici a cui rivolgersi. Ovviamente accadrà lo stesso per altre categorie professionali: vi basterà usare chiavi diverse. Stesso discorso per quanto riguarda le città.

Se proprio di internet non volete saperne, ci sono altre soluzioni. Potete ad esempio decidere di consultare gli albi professionali. In questo caso vi basterà recarvi nella sede dell’ordine di competenza e chiedere di visionarli. La stessa procedura, nemmeno a dirlo, può essere svolta anche online.

 

In alternativa potreste pure presentare richiesta scritta. In questo caso però sarà bene specificare per quale motivo siate alla ricerca di un tecnico. Non è raro che dall’albo si possano evincere alcune informazioni extra sulla carriera del “prescelto”. Ciò potrà servire a fare una prima valutazione dei professionisti da assumere.

Un’ultima soluzione, la più banale e più utilizzata in passato è quella di affidarsi al semplice “passaparola“.  

Siti web specializzati

Esistono poi alcuni siti specializzati che offrono ai clienti dei servizi più comuni come ad esempio il rilascio di una visura catastale o una planimetria.

Ad oggi invece pochissime piattaforme sono in grado di mettere a disposizione in ogni comune d’Italia professionisti dell’edilizia come architetti, ingegneri e geometri per fornire servizi e consulenze veloci nel settore immobiliare. Le esigenze comuni sono di ristrutturare, costruire, vendere o comprare casa, presentare una sanatoria, controllare i confini di un terreno, ottenere un certificato di destinazione urbanistica o accatastare un immobile.

TerritorioItalia, ad esempio, è un network operativo a cui aderiscono i migliori professionisti dell’edilizia che vengono formati e guidati da un team centrale attraverso procedure omogenee. La formazione e il sistema di coordinamento dei professionisti permette al network di soddisfare le richieste della clientela più esigente come le banche, gruppi immobiliari, SGR, società, player nazionali ed enti pubblici. 

Con la medesima attenzione i professionisti rispondono alle esigenze della clientela privata prescindere dalla posizione geografica. 

 

Secondo step: a cosa devi fare attenzione

Ingegneri, architetti e geometri: non basta un titolo per essere competenti. Prima di assumere un professionista infatti è sempre bene verificarne le doti, le esperienze e le specializzazioni. Se vi siete serviti del passaparola controllate sull’albo professioanle che tutto sia in regola.

Se avete già compiuto questo passo, visionate il curriculum del vostro tecnico.

I più fortunati potranno verificare di persona le qualità del candidato da assumere. Una buona tecnica infatti è quella di vedere “dal vivo” qualcosa a cui il professionista ha già lavorato.

Se assumerete degli architetti perché non visionare un edificio che hanno costruito o arredato? Non esiste miglior biglietto da visita!

Se vi interessa assumere degli ingegneri o dei geometri perché non portare con voi ad un eventuale colloquio un vero intenditore?

Fate poi attenzione a definire nei minimi dettagli tutti i parametri relativi al lavoro del tecnico. Stabilite sin da subito quali saranno le sue mansioni e quale sarà la contropartita in denaro. Cercate anche di instaurare un discreto feeling con queste figure professionali: spesso comprendere bene le reciproche esigenze porta ad avere un lavoro ben fatto e un risultato finale di buona qualità.

Verificate infine che gli ingegneri, gli architetti ed i geometri che assumerete siano capaci di finire i lavori nei tempi stabiliti. Quando pattuite una data, per non avere problemi, considerate sempre eventuali imprevisti.

Ultimo step: quali domande devi fare?

Nella maggior parte dei casi sarebbe bene sottoporre il tecnico ad una sorta di colloquio. Domandate sempre quali sono le sue esperienze, cosa ha realizzato, dove ha studiato, in cosa è specializzato, se è certificato o qualificato per il lavoro che intendete affidargli.

E’ importante poi che sappiate far capire al professionista quali sono le vostre esigenze: assicuratevi sempre che siano effettivamente in grado di soddisfarle.

Un buon consiglio infine è quello di chiedere ai tecnici di non prendere troppe iniziative: i momenti salienti del lavoro dovranno sempre essere approvati da voi o da qualcuno che avete incaricato. 

 

Please follow and like us: